Slideshow CK

    Piping
    studio di fattibilità
    Impianto Eolico
    impianto eolico - studio di fattibilità
    Fotovoltaico
    impianto da 90 kW - iter completo
    Fotovoltaico impianto innovativo
    impianto fotovoltaico Pp 12 kW - iter completo
    Impianto Eolico
    impianto eolico - iter completo
    Fotovoltaico
    impianto fotovoltaico Pp 5,88 kW - iter completo
    Fotovoltaico impianto innovativo
    impianto fotovoltaico Pp 5,88 kW - iter completo
    Impianto a Biomassa
    impianto a biomassa. iter completo, dallo studio di fattibilità alla realizzazione, comprensivo di iter L.R. 17/2000

    Impianto FV - cosa fare

    molto spesso, quando muoviamo i primi passi in un ambiente nuovo per noi, anche se ferrati nella teoria, ci possono mancare, o comunque avere qualche dubbio sui procedimenti da seguire per poter svolgere in dettaglio il compito a cui siamo chiamati

    di seguito i passi da fare per poter realizzare nel modo migliore un impianto fotovoltaico:

    1 - Calcolo del consumo elettrico annuale, che si evince dalle bollette ENEL (o di altro distributore).
    2 - Richiesta di preventivo ad una ditta specializzata nel settore.
    3 - Richiesta di finanziamento ad un Istituto di Credito.
    4 - Stesura del progetto preliminare da parte della ditta specializzata incaricata.
    5 - Invio (dove inviare) del progetto preliminare al gestore della rete locale (ENEL o altro) con richiesta di connessione alla rete e indicazione sulla scelta di avvalersi o meno dell'opzione di "scambio sul posto".

     

    5.1 - progetto
    5.2 - domanda di allaccio
    5.3 - planimetrie
    5.4 - ricevuta di pagamento richiesta di allaccio (quanto pagare)
    5.5 - atto notorio, attestante la titolarità dell'immobile (in caso di condominio, liberatorie di tutti i condomini alla realizzazione dell'impianto) 

    6 - Presentazione di tutta la documentazione necessaria agli enti locali (previa verifica di eventuali vincoli locali. da farsi prima di iniziare l'iter progettuale). Nel caso di impianti con potenza installata superiore ai 20 kW, denuncia officina elettrica al competente ufficio delle dogane di zona 
    7 - A fronte della comunicazione, da parte del gestore della rete locale, del punto di connessione alla rete, installazione e collaudo dell'impianto.
    8 - Invio della comunicazione di fine lavori al gestore della rete locale. registrazione dell'impianto nel database CENSIMP di Terna spa 

     

    8.1 - Certificato di conformità dell’impianto con relazione tecnica allegata
    8.2 - Certificato di iscrizione alla camera di commercio della ditta installatrice
    8.3 - Ricevuta pagamento 
    8.4 - Fotocopia documento di identità
    8.5 - Allegato P
    8.6 - Allegato H
    8.7 - Allegato O
    8.8 - Allegato I (solo se > 10 kW)
    8.9 - Specifica Tecnica
    8.10 - Iscrizione a Terna
    8.11 - Accettazione preventiv; Allegato A
    8.12 - Art. 4
    8.13 - Dichiarazione di verifica del sistema diprotezione F.15  
    8.14 - Relazione tecnica
    9 - Entro 15 gg. dall'entrata in esercizio dell'impianto richiesta al GSE (Gestore dei Servizi Elettrici) di concessione della tariffa incentivante (allegare la documentazione dell'entrata in esercizio dell'impianto - la registrazione e l'inserimento va fatta con IE, con altri browser ci potrebbero essere dei problemi - ndr).

     

     

    9.1. richiesta di concessione della tariffa incentivante stampata dal portale e comprensiva di data e firma del soggetto responsabile (allegato A1 della Delibera AEEG n. 90/07);
    9.2. scheda tecnica finale d’impianto stampata dal portale e comprensiva di data, firma e timbro del professionista o tecnico iscritto all’albo professionale (allegato A2 della Delibera AEEG n. 90/07);
    9.3. dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà stampata dal portale, sottoscritta dal soggetto responsabile e corredata da copia fotostatica, non autenticata, di un documento di identità del sottoscrittore in corso di validità (allegato A4 della Delibera AEEG n. 90/07);
    9.4. documentazione finale di progetto, realizzata in conformità alla norma CEI-02, firmata da professionista o tecnico iscritto all’albo professionale, corredata da almeno 5 distinte fotografie e da elaborati grafici di dettaglio dell’impianto (tale documentazione dovrà essere fornita anche su CD in formato “pdf”);
    9.5. elenco dei moduli fotovoltaici e dei convertitori, da fornire su supporto cartaceo oppure magnetico indicante modello, marca e numero di matricola (preferibilmente inseriti nello stesso CD contenente la documentazione finale di progetto e le fotografie; l’elenco dei moduli fotovoltaici e dei convertitori deve essere comunque caricato nel portale);
    9.6. certificato di collaudo contenente le seguenti prove: continuità elettrica e connessioni tra i moduli, messa a terra di masse e scaricatori, isolamento dei circuiti elettrici delle masse, corretto funzionamento dell’impianto, verifiche prestazionali dell’impianto previste dal DM 19/02/2007 (dal sito del GSE è possibile scaricare un fac-simile del certificato di collaudo richiesto);
    9.7. dichiarazione di proprietà dell’immobile destinato all’installazione dell’impianto, ovvero autorizzazione all’installazione dell’impianto sottoscritta dal/i proprietario/i dell’immobile;
    9.8. copia del permesso di costruire ottenuto per l’installazione dell’impianto ovvero copia della denuncia di inizio attività; qualora non sia necessario né il permesso di costruire né la denuncia di inizio attività, il soggetto responsabile dell’impianto deve esplicitare tale situazione con un’apposita dichiarazione;
    9.9. copia della comunicazione con la quale il gestore della rete locale ha notificato al soggetto responsabile dell’impianto il codice identificativo del punto di connessione alla rete dell’impianto fotovoltaico (cosiddetto “POD” definito all’articolo 37, comma 37.1, della deliberazione n. 111/06);
    9.10. copia della denuncia di apertura di officina elettrica presentata all’UTF (per impianti superiori a 20 kWp); oppure, se l’impianto immette tutta l’energia prodotta nella rete, copia della comunicazione fatta all’UTF sulle caratteristiche dell’impianto (circolare 17/D del 28 maggio 2007 dell’Agenzia delle Dogane: disposizioni applicative del Dlgs 2 febbraio 2007, n. 26).

     

    10 - Entro 60gg. dalla ricezione della richiesta di cui al punto 9, comunicazione da parte del GSE relativa al riconoscimento della tariffa incentivante, la quale entrerà in vigore dal momento della messa in funzione dell'impianto.
     

    Le richieste di incentivazione, complete di tutta la documentazione, devono essere inviate a:
    Gestore dei Servizi Elettrici - GSE S.p.A.
    Viale Maresciallo Pilsudski 92, 00197 – Roma


    riportando sul plico esterno la seguente dicitura:

    GSE – Incentivazione impianti fotovoltaici ai sensi del DM 19/02/2007 – Richiesta di Concessione della tariffa incentivante - Numero Identificativo Impianto (N°= ……

     

     

     

    per eventuali chiarimenti o comunicazioni, i recapiti del GSE sono i seguenti:

    Numero verde (da telefono fisso): 800.89.69.79
    con operatori dal lunedì al venerdì dei giorni non festivi dalle ore 9 alle ore 18.

    Numeri da telefono mobile (secondo il proprio piano tariffario):
    06.80.11.43.4006.80.11.43.60, con operatori dal lunedì al venerdì dei giorni non festivi dalle ore 9 alle ore 18.

    e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

    fax: +39 06.80.11.20.36


    link 

     

    prima pubblicazione: Mercoledì 16 Settembre 2009 10:52

    Ads Elite

    Donate Elite

    Vuoi sostenere il nostro impegno? Puoi offrirci un caffè. Grazie per la tua donazione



    ADS

    ShinyStat

    news

    Elettricità fatta in casa Volkswagen lancia la sfida
    Scritto da Administrator
    Martedì 15 Settembre 2009 09:17
    BERLINO - Dopo l'auto del popolo, ecco l'energia del popolo. La Volkswagen, il numero uno europeo e big global player mondiale dell'auto, l'azienda nata inventando col Maggiolino la vettura per tutti, si lancia a sorpresa nel mercato dell'energia con una trovata rivoluzionaria, che in Germania secondo Der Spiegel già fa tremare i produttori tradizionali.

    Testo unico sulla sicurezza sul lavoro
    Scritto da Administrator
    Domenica 09 Agosto 2009 00:00
    con l'introduzione del Decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 conosciuto anche come Testo unico sulla sicurezza sul lavoro (TUSL) si sono volute organizzare, riformare, abrogare ed armonizzare numerose precedenti normative in materia di sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.

    fotovoltaico - il nuovo conto energia
    Scritto da Administrator
    Domenica 09 Agosto 2009 00:00
    per incentivare l'uso delle fonti rinnovabili, ed in particolar modo il fotovoltaico, in italia è stato introdotto il conto energia, che permette di usufruire di tariffe agevolate per l'installazione e quindi la produzione di energia elettrica da fonte solare

    efficienza energetica
    Scritto da Administrator
    Domenica 09 Agosto 2009 00:00
    il costante aumento di consumi energetici ed il sempre continuo crescere dei costi dei combustibili solidi, prevalentemente per natura speculativa, come i fatti degli ultimi giorni dimostrano, ha spinto i diversi governi che si sono susseguiti negli ultimi anni a indirizzare le scelte costruttive, sia per il nuovo che per le ristrutturazioni verso un criterio di risparmi energetico.

    © 2018 infoingegneria.com. All Rights Reserved. Designed By JoomShaper - a special thank you to
    Free counters!